5 ottobre 2010

IL MOSTRO DELL'ALSAZIA

Qui siamo al completo,ci sono tutti gli ingredienti:necrofilia,alcolismo,droga,mutilazioni,
cannibalismo e pazzia...manca ancora qualcosa???

Nel mese di febbraio 2006,la Corte d'Assise dell'Alto-Reno condannò Serge Mebold di 40 anni nativo di Colmar nell'Alto Reno,al carcere a vita.L'uomo,già noto alla polizia,venne in precedenza dichiarato penalmente irresponsabile ed assolto nel 1990,dopo che tentò di strangolare e pugnalare una giovane donna.


Secondo la polizia,aveva assassinato Urli Alexandra,una ragazza  disadattata di 22 anni nel suo appartamento la notte tra l' 8 ed il 9 Settembre del 2003.

La notte dell'omicidio,aveva incontrato in una birreria la giovane donna che aveva conosciuto pochi anni prima,frequentando una comunità per la cura dell'alcolismo.

L'imputato,ammise di aver condotto poi la vittima a casa sua,dove la colpì con un martello alla testa prima di strangolarla.

L'omicidio venne scoperto una settimana dopo l'evento,quando la polizia rinvenne il corpo nudo della giovane sotto il letto,gravemente mutilato,mezzo decapitato e in stato di decomposizione,
avvolto tra una coperta,asciugamani e sacchetti di immondizia .
 

Rinvenendo anche accessori per pratiche sado-masochiste,materiale pornografico,ed una sega con tracce di carne umana ed un quadro del cannibale di Rotenburg appeso nella stanza.

 I periti medico-legali nominati dal tribunale,conclusero che Serge Mebold,era morbosamente affascinato dai corpi mutilati,tanto da aver abusato sessualmente del corpo della vittima per una settimana dopo la sua morte.

* (Ho preferito non pubblicare le foto del corpo mutilato)

ref:http://scenedecrime.blogs.com



Nessun commento:

Loading...