7 settembre 2010

SANTA MARTA DE RIBARTEME

I pellegrinaggi religiosi fanno parte della vita spagnola fin dal tempo delle Crociate,la festa di Santa Marta de Ribarteme,nota anche come la festa delle esperienze di premorte,è una ricorrenza un pò insolita per non dire altro che risale al Medioevo,una festa curiosa e famosa che alla presenza di centinaia di curiosi e credenti si svolge ogni anno il 29 luglio a Las Neves,
vicino a Pontevedra,nella Galizia,un piccolo villaggio spagnolo che confina con il Portogallo.

Alle 10 del mattino,le bare contenenti i resuscitati vengono portate a spalla dai parenti all'interno della piccola chiesa dove c'è il santuario dedicato alla Vergine Santa Marta,e dove i graziati ringraziano il Signore per averli conservati in vita,raccontando le loro storie ed esperienze di pre-morte ...

Una macabra processione,di quanti hanno avuto un'esperienza di pre-morte durante l'anno passato e la fortuna di essere sopravvisuti per raccontarlo ed esprimere così la loro gratitudine alla Santa per aver aiutato loro (o un loro caro) a sopravvivere,non solo,ma anche di quanti vi partecipano,chiedendo un'intercessione per guarire da una grave malattia.

Fatto curioso,fino all'inizio della cerimonia nessuno sa quante bare ci saranno,e chi sarà al loro interno,un segreto per evitare la cattiva sorte.


Dopo la messa,il festoso suono delle campane accompagnato dai fuochi d'artifcio annunciano l'inizio della processione,con la statua di Santa Marta che accompagna la lenta processione di bare che  inizia la salita della collina verso il cimitero per  poi di nuovo tornare e girare più volte intorno alla chiesa,mentre i Penitenti cantano lodi alla Santa Protettrice :"Vergine Santa Marta, stella del Nord, vi porgiamo coloro che hanno visto la morte...".


Il pellegrinaggio di Santa Marta è tra le più antiche celebrazioni religiose in Galizia.Secondo la tradizione cattolica,Santa Marta è la sorella di Lazzaro e di Maria Maddalena.Durante la sua vita fu simbolo di diligenza e di ospitalità,la storia racconta che viaggiò in Galizia per portare la fede cristiana al popolo ed i miracoli in diversi settori con resurrezioni o salvataggi dei quasi annegati o di persone molto malate.Fu allora che Marta si trasformò in Santa Marta: "Patrona delle resurrezioni e di quelle persone in pericolo di vita".

Pur trattandosi di una ricorrenza abbastanza morbosa,tuttavia,come in tutte le feste patronali,
seguono poi i festosi e folcloristici festeggiamenti tipicamente spagnoli,con la presenza di numerosi Gitani (zingari),bancarelle e musica,non potendo mancare  la tipica specialità del giorno:"polpo piccante cotto in caldaie di rame" ,il tutto accompagnato da fuochi d'artificio,vino  e balli per tutta la notte.

Las Neves,è una cittadina isolata nella parte nord-occidentale della Spagna,chiamata Galizia, dove misteriosi riti pagani furono e sono parte della cultura,tanto che "streghe,spiriti maligni ed esorcismi" non sono rari qui,si dice che i galiziani hanno sempre aggiunto un pò di "pepe nero" nelle loro credenze spirituali.Tanto che la chiesa cattolica non sia mai stata in grado di integrare pienamente i suoi insegnamenti e dogmi,il pellegrinaggio ed il culto di Santa Marta de Ribarteme fu un tentativo d'integrare le convinzioni e gli insegnamenti tradizionali della Chiesa con le credenze più primitive e pagane degli abitanti locali.
 


Protected by CopyrightSpot

Nessun commento:

Loading...