12 settembre 2010

REAL DOLL - parte terza -

AAAA...Amore al silicone,ovvero:"Beata solitudo"

Nei primi anni di vita,è normale per i bambini giocare con le bambole come un modo per poter socializzare ed imparare ad esercitare il controllo in un mondo che può essere travolgente e spaventoso.

La stella di questo show si chiama "Davecat" ,un ragazzo afro-americano,loquace e fantasioso di 36 anni che vive a Detroit,e che stà studiando per diventare un reporter giudiziario,a suo tempo viveva con i genitori (sì,una sorpresa,vero?) e non ci vuole molto a capire il disprezzo del padre per quanto riguarda i suoi rapporti con la sua "fidanzata".

Ha viaggiato poco oltre la sua nativa Detroit,un'eccezione fu per un viaggio di alcuni anni fa quando si recò a visitare la fabbrica delle Real Doll. 


Come tutti i ragazzi innammorati,tiene nel portafoglio una foto della sua fidanzata Sidore-Chan,
che lui chiama affettuosamente Shi-Chan,la sua siliconata goth-ragazza con la quale da circa nove anni condivide la sua vita e che lui descrive come:"la sua signora,la mia sempre paziente e bella compagna sintetica,lei è carina,leale,una grande ascoltatrice dai lunghi capelli neri con un seducente neo sotto l'occhio sinistro".


Le prime fantasie sulle donne artificiali,lui crede,affiorarono all'incirca quando aveva otto anni,
quando sua madre uscendo dallo spogliatoio di un grande magazzino,lo trovò a parlare con un manichino di donna che indossava un gonnellino da tennis:"Mi ricordo la bellezza del suo silenzio."

Quando poi arrivò all'età adulta,ha posseduto un manichino per un certo numero di anni,ma mai lo portò nel suo letto.Con Sidore è stato tutto diverso dice:"Mi piace averla a letto accanto a me,coccolarla,dormire con lei,sarò schietto:Lei è una vera ragazza".


Poichè la sua carne di silicone conserva bene il calore e diventa più duttile quando il corpo è caldo,la riscalda costantemente con un materasso elettrico tutto il giorno. 

Come molti nati nel segno del Cancro,Sidore è una casalinga,ma poi,non avrebbe potuto lasciare la comodità del letto che condivide con Davecat anche se avesse voluto,perché Sidore 1,55 di altezza,peso 35 chili e con le sue misure 86-58-81,è una 100% solida Real Doll al silicone, concepita in una fabbrica nel luglio del 2000.Lei è solo una delle migliaia bambole dell'amore nel mondo,infilate nei letti e appese negli armadi.

Quando ci si riferisce alle loro abitudini coitali,Davecat usa termini come "fare l'amore" o "fare sesso" - ed il sesso sicuro è questo -."Sono uno dei rari [bambola] utenti che usa un preservativo",confida,aggiungendo che mentre si sente un pò ingannato per dover usare un profilattico,sarebbe troppo per lui mettere Sidore sotto la doccia ogni volta che fanno sesso:
"Non sono il più forte uomo del mondo,ma portarla in bagno non è un'opzione."



Secondo Davecat (lo trovate  nel suo sito :http://ultrakillbot.com) e molti altri proprietari di Real Doll, il sesso con una bambola Real è abbastanza buono:"Per la maggior parte, è come il sesso con una donna biologica ...che non dice nulla.Ed offre tutti i vantaggi di una partner femminile,ma senza le complicazioni di un rapporto con un essere umano".


La coppia,condivide un piccolo appartamento nel sobborgo di Detroit.Vestire e spogliare la bambola prende una buona dose di pazienza:"C'è il sesso,ma non tanto quanto la gente possa pensare",confessa Davecat.


Oltre ad alzarsi per occasionali servizi fotografici,lei rimane per lo più a letto,sdraiata su di un fianco,indossando spesso un reggiseno sportivo per conservare i suoi grandi seni da eventuali cedimenti.

Ammette che la personalità  della sua Si-chan non sia senza difetti,crede che potrebbe essere una maniaco-depressiva,perché è "sempre attiva e vivace,a volte",ma anche,data la quantità di tempo che trascorre a letto,incline a narcolessia e  pigrizia.

Ma in generale non delude.Davecat immagina che lei sia di mentalità aperta,un pò sarcastica, più un'intellettuale che un'artista,che se fosse stata vera,sarebbe andata in giro con i libri di Sylvia Plath sotto il braccio,per poi andarsene a bere e a ballare con le sue amiche.

In breve,Si-chan è una ragazza che non avrebbe mai potuto incontrare nella vita reale,
ufficialmente non ha mai avuto altre donne,salvo una relazione di alcuni anni fa con un'amica, che finì in un disastro quando scoprì che era "un bugiardo psicopatico furioso".

Avevano acquistato una casa insieme,ma lui se ne andò quattro mesi dopo.L'intera esperienza, dice,gli ha insegnato una lezione:"Anche se dovessi essere abbastanza fortunato da trovare di nuovo una vera fidanzata in carne ed ossa,non potremmo mai vivere insieme".

Egli paragona la sua interazione con le donne come una reazione del corpo:"Le persone che sono allergiche alle rose possono godere in alternativa di rose artificiali" - "Allo stesso modo,le donne artificiali servono per lo stesso scopo a quegli uomini che sono,in qualunque modo, allergici alle donne reali".

A differenza di altri proprietari di bambole che non hanno alcun interesse per le "donne vere”, Davecat non ha completamente abbandonato la speranza.Nel frattempo però,pensava di 

ordinare un'altra bambola - o due o tre - per fare compagnia alla sua Si-chan.Ma se la donna giusta e reale dovesse un giorno entrare nella sua vita,rinunciare a Si-chan sarebbe per lui
estremamente doloroso,come la rimozione di un'arto. 


Qui mentre legge un capitolo di "Love Sex Robots",un libro il cui contenuto fa pensare che i robot diventeranno presto gli oggetti del reale desiderio umano.

Quando ripensa alla sua vita prima di aver avuto Si-chan,c'è solo un vuoto nella sua mente:"Non ricordo di essere stato da solo a letto,qualcosa c'è stato,ma non riesco a ricordare" .

Protected by CopyrightSpot

Nessun commento:

Loading...