6 agosto 2010

MORTA MA NON SEPOLTA

Ecco un'altra storia curiosa,preoccupante ed inverosimile......

Quasi ogni settimana,due sorelle Giuseppina e Valmai Lamas,fanno visita separatamente alla loro madre all'ora di pranzo con una devozione unica,che trascende la morte e le convenzioni sociali,sedendosi in silenzio accanto a lei, parlandole,ritoccandola anche con il rossetto.

In realtà la loro madre,Annie,morì nel 1997,all'età di 84 anni,il corpo venne imbalsamato e per tutti questi anni,la Saville & Son di Wembley,un'impresa di pompe funebri di Londra,ha conservato la loro madre in una cella frigo,ma il corpo nel tempo si è deteriorato a tal punto che è rimasto solo qualche residuo di pelle sulla metà superiore dello scheletro e della testa, particolari che tuttavia non hanno scoraggiato minimamente le sue due figlie.

Un esame post-mortem,accertò che era morta da un'embolia causata da trombosi venosa delle gambe.Josephine,di Chiswick,che abita al West London e sua sorella Valmai,di Harrow,dissero di non essere state soddisfatte del verdetto di morte.Secondo fonti della famiglia,richiesero un secondo parere medico e chiesero alla Saville G & Son di mantenere il corpo in cella frigo fino a quando non sarebbero state pronte per organizzare il suo funerale,rinviando a tempo indeterminato la sepoltura,ma quel giorno non è mai arrivato.

Da allora,il corpo della defunta madre viene trasferito nel salotto della cappella funebre ogni fine settimana per le visite.

Questo bizzarra,ma del tutto legale sistemazione è costata fino ad oggi alle due sorelle £ 20 a settimana a titolo di tasse ed in aggiunta ai costi per la conservazione del corpo,anche circa £ 13.600 a titolo di sostituzione delle 5 bare che nel corso degli anni si sono marcite e £ 800 per "make-up",tra cui rossetti ed altro.

Una fonte all'interno della famiglia chiese di porre fine alle visite e che la loro madre fosse sepolta o cremata,il loro,divenne un caso dopo che alcuni parenti evidentemente esasperati,si rivolsero al "Sun",denunciando questo macabro rituale:"Quando è troppo è troppo,hanno amorevolmente e diligentemente visitato il cadavere della loro madre per più di dieci anni,ma ora tutto questo stà diventando ridicolo.Il corpo si è degradato al punto che si tratta solo di un'irriconoscibile scheletro con un pò di pelle squamosa sulla testa".

È orribile - rassomiglia come ad un personaggio di un film dell'orrore che ha avuto tutto il suo sangue drenato da un vampiro -."
disse un parente stretto.

"Non sembrano pensare" - continua la fonte - "che quello che stanno facendo è in qualche modo bizzarro ed inquietante.Josie chiese all'impresa di pompe funebri di mantenere sua madre in cella frigorifero fino a quando furono abbastanza felici per seppellirla. Ma questo è stato più di un decennio fa ".

Un portavoce delll'Associazione Nazionale dei Direttori Funeral disse che la famiglia non aveva fatto"assolutamente nulla di male" in termini giuridici:"E' una questione strettamente privata della famiglia,salute e sicurezza non sono stati violati ed il cadavere non ha odore.Non esistono leggi che vietino alla gente di conservare un cadavere per anni dopo la registrazione della morte,anche se è prassi normale seppellire il corpo dopo appena due settimane.Per quanto ne siamo a conoscenza,tutti gli aspetti legali sono stati rispettati".

Secondo l'impresario che cura il corpo della loro madre :"Se ci fosse un rischio per la salute pubblica,il Dipartimento di salute ambientale sarebbe stato coinvolto.Ma fino ad oggi,non c'è stato alcun rischio o pericolo”.

Ma in verità,senza nascondersi dietro un dito,quante persone se ne avessero avuta la possibilità,avrebbero agito come le due sorelle? Credo molte,forse tante....

Ref: www.timesonline.co.uk


Nessun commento:

Loading...