17 luglio 2010

MANNEQUIN FETISH

Meno di una settimana dopo essere stato rilasciato dal carcere per aver rubato manichini femminili da un negozio,un'uomo venne nuovamente sorpreso a rubare un'altro manichino...!!!

Ronald A.Dotson 39 anni,di Detroit,con un passato nel fracassare vetrine per indulgere nel suo fetticcio preferito:"i manichini femminili",rischiò una pesante condanna ad un lungo periodo di carcere per il suo ultimo arresto.Oltre ad altri simili precedenti,venne di nuovo arrestato nel 1993 in un vicolo dietro un negozio di abbigliamento femminile,con tre manichini vestiti di lingerie.

Successivamente,venne arrestato a Ferndale nel luglio 2000 e condannato per violazione di domicilio per essersi impossessato di un manichino con un abito rosa e capelli corti,all'interno di un negozio di abbigliamento.

Il 9 ottobre scorso,dopo essere stato fuori di prigione per meno di una settimana,i suoi irrefrenabili impulsi non poterono resistere alla vista di un manichino in divisa da cameriera in bianco e nero francese,compiendo l'ennesima spaccata alla finestra del negozio e finendo in carcere.

Il giudice,ordinò che fosse sottoposto ad una valutazione psichiatrica per stabilire se fosse nelle condizioni per poter affrontare il processo,con l'accusa di tentato furto con scasso.

L'uomo,disse al suo avvocato che avrebbe acquistato un manichino in modo da non avere più a che fare con quelle intrusioni,ma a quanto pare,sembra che non ha funzionato.”Il carcere non lo ha aiutato,è piuttosto bizzarro"spiegò il suo legale.

Schedato ormai come:”delinquente abituale”,a causa delle sue continue ricerche erotiche di manichini nel corso degli ultimi 13 anni,con annesse sei condanne per furto con scasso ed un periodo di detenzione,avrebbe rischiato l'ergastolo.

Il giudice Denise Dotson Langford Morris,alla fine lo condannò a più di un'anno di carcere,
spiegando che non aveva mai aggredito nessuno,tuttavia il suo comportamento "terrorizza la comunità".

"Non sono mai stato in grado di prendermi cura di me stesso"ammise Dotson in tribunale.

Sicuramente avrebbe fatto prima a comprarsi una sexdoll,ma gli sarebbe mancata quell' atmosfera particolare,evidentemente provava più piacere creando e vivendo quelle situazioni estreme,per lui più eccitanti....

"E non ci indurre in tentazioni",potremmo così concludere....anche se questa è solo l'inzio di altre divertenti storie di vita reale nel mondo fantasioso,bizzarro e nascosto delle Sexdoll;

Nessun commento:

Loading...