5 aprile 2010

VIVI TRA I MORTI

A Manila,dove gli alloggi e le speranze di vita sono scarse se non nulle per oltre 4milioni di persone,più di 10.000 famiglie filippine costrette dalle circostanze economiche e sociali,vivono da anni tra le tombe ed i mausolei dei loro antenati nel terreno consacrato del cimitero di Manila Nord,una tregua per alcuni,una convivenza a stretto gomito accettata non solo dai morti ma anche dai vivi;

Alcune famiglie sono finite qui quasi per caso,altre non trovando di meglio si sono sistemate nei mausolei ereditati dai loro bisnonni,altre provengono dalla provincia non avendo mezzi sufficienti per vivere in una grande città.

Una città nella città dove si lavora,si dorme,si mangia,si nasce e si vive,all'interno dei mausolei di famiglia o in quelli dei loro datori di lavoro,dove cinque dollari corrispondono alla paga di una settimana di un giovane lavoratore,dove le persone che ci vivono riescono a estrarre sostentamento dai morti.I ragazzi trasportano le bare per 50 pesos filippini,circa 50 centesimi di dollaro americano,i bambini raccolgono rottami di metallo,plastica e altri rifiuti da vendere,molte famiglie lavorano come custodi,assunte da facoltosi propietari per curare la manutenzione dei loro mausolei e delle tombe e proteggerle dai vandali;

Sicuramente,anche se la mancanza di elettricità e di acqua corrente crea qualche problema,tuttavia per molti è un luogo molto sicuro rispetto ai bassifondi cittadini infestati dalla criminalità,droga e prostituzione;

Rapon Roque di 60 anni,vive qui dal 1960:"una volta questo era un luogo piacevole in cui vivere,anche se all'inizio avevo paura soprattutto di notte,ma poi ho imparato a conviverci,ora ho più paura dei vivi che dei morti,perché dobbiamo confrontarci con i nuovi arrivati tossicodipendenti e criminali che cercano di forzare le tombe e rubare oro e gioielli ai morti";

ossa non identificate sparpagliate all'interno del cimitero,spesso molte nicchie e loculi vengono svuotati per essere trasformati in alloggi di fortuna.

1)Emmarie Bernardino è una sarta di 57 anni,a causa di difficoltà finanziarie,la sua famiglia ha scelto di vendere la loro casa e vivere all'interno dei loro mausoleo.2)Imelda Domingo possiede un piccolo negozio di alimentari all'interno del cimitero,è anche custode di un mausoleo.

Un mausoleo vacante può essere un luogo per il relax o il divertimento e guadagnare anche cinque pesos per far cantare il karaoke ai clienti.

Una leggenda filippina dice che i bambini devono portare le bare,per proteggersi da qualsiasi fantasma o spirito vendicativo.

1)Ricky Bernardino è una manicure-estetista di 39 anni che vive e lavora nel cimitero.2)Rolan Flores 18 anni,vive con la moglie e la figlia,il suo compito è quello di pulire e riparare le tombe e per guadagnare più denaro,raccoglie materie plastiche e metalli da rivendere per cinque pesos al kg.;

1)Maria Wico è una custode di 56 anni,vive nel cimitero da quando aveva 17 anni.2)Florielyn Flores,una madre di 18 anni e moglie di Rolan (sopra), posa con il figlio di 2 anni di fronte alla loro casa.

1)Sheryl Ann M.fa parte di un gruppo di volontari come maestra di scuola,le lezioni si svolgono all'interno di un mausoleo; 2)Catherine de Ocampo è una casalinga di 17 anni,si trasferì al cimitero lo scorso anno.

1)Jenelyn Guiwanon di 19 anni con la figlia di 1 anno,manda avanti con la madre un'improvvisato piccolo negozio di generi alimentari ricavato all'interno di un mausoleo.2)Carolina S.Ameglio di 67 anni si arrangia invece come custode,anche lei vive accanto alla tomba di suo marito.

Una famiglia nel suo tipico alloggio al'interno di un mausoleo.

Il gioco di carte o il bingo sopra le tombe è il passatempo preferito.

Secondo le statistiche di qualche anno fa,questa città conta circa 11,5 milioni di abitanti,un terzo della popolazione vive al di sotto della soglia di povertà,riparandosi in baracche costruite sotto i ponti,in edifici abbandonati o miseramente ammucchiati agli angoli delle vie,nelle discariche,spesso nelle condutture delle fognature,o fra i liquami puzzolenti e infestati da topi grossi come lepri,non essendo in grado di permettersi qualcosa di meglio,tra disoccupazione e sovrappopolazione,tra corruzione e la disastrosa politica di un governo contrario anche all'uso di pillole e contracettivi;

Questa è solo una parte,per chi volesse approfondire basta digitare sul motore di ricerca:"Manila poverty" e andare poi su "Immagini".

Fonte:http://www.viceland.com

Nessun commento:

Loading...