4 febbraio 2010

IMPULSI PERVERSI

Nel febbraio del 2004,ad una giuria di sette uomini e cinque donne,occorse poco più di nove ore per raggiungere un verdetto unanime,Graham Coutts un musicista di 35 anni,che di li' a pochi mesi sarebbe diventato papa' di due gemelli,era colpevole di aver ucciso il 14 marzo 2003 Jane Longhurst di 31 anni,dopo averla adescata nell'appartamento che condivideva con la sua fidanzata,Lisa Stephens,nell'East Sussex(GB) e strangolarla poi con un paio di collant.

Graham Coutts uccise la migliore amica del suo partner,per soddisfare,cosi' come asserito dal giudice al momento della sentenza:"una perversa gratificazione sessuale attraverso squallide e sordide fantasie",condannandolo a 26 anni di carcere;

Coutts,testimonio' che avvolse un paio di collant di nylon intorno al collo di Jane Longhurst durante un rapporto sessuale consensuale conosciuto come "asfissia erotica",asserendo che in precedenza si era impegnato in altri numerosi e occasionali rapporti con partner diversi.Secondo l''accusa la vittima anche lei insegnante di musica,era stata invitata a casa sua con falsi pretesti,per poi aggredirla;

Nascose il corpo in un box del suo giardino per undici giorni,per poi trasferirlo in un magazzino preso in affitto,dove resto' per quasi un mese,visitandolo almeno 10 volte;

Si stava avvicinando la Pasqua del 2003,quando il personale presso il deposito di stoccaggio inizio' a lamentarsi degli odori sgradevoli,non avendo idea del segreto raccapricciante che stava dietro la porta chiusa con un lucchetto del box C50;

Il 18 aprile,una telecamera di sicurezza lo immortalo' mentre trasferiva il cadavere rinchiuso in una scatola di cartone,per poi smaltirlo dandogli fuoco,in una palude nella foresta vicino a Pulborough, nel West Sussex;

Dopo la scoperta dei resti di Jane Longhurst e della cronaca che ne segui',la polizia arrivo' al box maledetto dove trovarono il cellulare di Jane,la sua giacca di jeans,la borsa ed il kit di nuoto,oltre ad alcuni preservativi contenenti lo sperma di Coutts,elementi che dimostrarono poi,che aveva avuto rapporti sessuali con il corpo privo di vita di Jane Longhurst;

L'omicidio fu' il culmine dei suoi 21 anni di ossessioni sessuali,dichiaro' agli psichiatri che la sua predilezione per il sesso violento e le fantasie necrofile risalivano alla sua adolescenza,molto tempo prima che possedesse un computer,ammettendo che da quando aveva 15 anni la sua ossessione era il collo delle donne,un fetticcio che lo portava 'ogni giorno a godere in 'pensieri omicidi' come quelli di strangolarle;

Durante le due settimane d'indagini,gli inquirenti accertarono che Coutts,era un necrofilo ed un consumatore vorace di siti web,che si era abbonato a siti specializzati in stupri,necrofilia e asfissia femminile,con piu' di 800 immagini pornografiche salvate sul suo computer,oltre tre quarti delle quali mostravano atti di violenza estrema contro le donne;

Tanto che Il giorno prima dell'omicidio nel marzo 2003,aveva passato due ore su internet guardando siti dedicati ad immagini violente e alla necrofilia,visito' questi siti anche dopo l'omicidio,e a volte, pochi minuti dopo aver visitato il corpo senza vita di di Jane;

Foto: www.telegraph.co.uk

Nessun commento:

Loading...