4 dicembre 2009

BAMBINA RINASCE ALL'OBITORIO

19.08.2008 - Neonata dichiarata morta 'torna in vita' ,ma muore poi pochi minuti prima della sepoltura tra le braccia della madre -.

Una donna di 26 anni,alla sua 23a settimana di gravidanza,viene ricoverata d'urgenza presso l'Hospedale di Nahariya (Israele),in quanto soffriva di gravi dolori ed emorragia.

A seguito di un'esame preliminare,veniva riscontrato che il feto non aveva polso,e la donna si è affrettata in sala operatoria dove le è stato asportato il feto,una bambina dal peso di 610 grammi.
Non mostrando segni di vita,veniva dichiarata morta da un anziano medico e avviata alla camera mortuaria.

Cinque ore più tardi,quando il piccolo corpo è stata preso per essere preparato per la sepoltura,la madre notava un movimento,immediatamente ricoverata nel reparto di terapia intensiva,purtroppo,vi rimase fino alla sua morte.

Feiza Majdoub accanto all'incubatrice con la bambina prematura che è sopravvisuta per poche ore...

"Qualcuno mi deve un sacco di risposte su ciò che è accaduto",ha dichiarato il padre del bambino, Ali Majdoub.

Secondo il direttore dell'Ospedale Dr.Massad Barhoum le possibilità di sopravvivenza della bambina erano molto, molto sottili,perché era nata prematuramente nella 23a settimana."C'è stato un miracolo, e speravamo in un altro".
Abbiamo rispettato tutti i protocolli del Ministero della Sanità,che può avviare un'indagine qualora lo ritengano opportuno.

"Fin dall'inizio,le possibilità di sopravvivenza erano scarse",ha detto il giorno dopo che la bambina era morta.È stato poi deciso che una commissione di indagine dovrebbe essere costituita per esaminare la questione.
In una dichiarazione fatta da Motti Ravid un professore di medicina interna,è stato detto che le basse temperature all'interno della cella frigo hanno rallentato il metabolismo della bambina,aiutando la sua sopravvivenza.



Nessun commento:

Loading...