6 novembre 2010

ULTIMO ADDIO

“Último Adeus”,ritrae il dolce bacio di una coppia,in un'espressione di affetto e d'intimità, riflettendo in un'attimo il senso di eternità,l'opposizione tra la vita e la morte rappresentata da questa scultura in bronzo a grandezza naturale che poggia su una lastra di marmo nero,con inciso sulla base "ultimo adeus” - ”ultimo addio” -.


Il complesso scultoreo risalente  alla seconda metà del ventesimo secolo,è la tomba della famiglia Cantarella,opera dello scultore brasiliano Alfredo Oliani (1906-1988) e si trova nel Cimitero della Consolazione di S. Paolo (Brasile), da molti considerata una rappresentazione di erotismo estetico.   

Antonio ricco immigrante venuto dall'Italia con sua moglie Maria,e stabilitosi poi a S.Paolo come commerciante e uomo d'affari,morto alla vigilia di Natale del 1942 a 65 anni di età,e sua moglie Maria,di dieci anni più giovane spentasi molti anni dopo nel 1982.


Sua moglie,chiese all'artista una scultura che rappresentasse apertamente il sentimento profondo del suo matrimonio con il marito,come se lei avesse voluto mostrare agli anonimi passanti l'uomo della sua vita,rappresentando così l'immortalità del loro amore,in un rifiuto di riconoscere l'abisso oscuro della morte.

Senza dubbio una delle opere più belle e più rappresentative del dolore della separazione,
l'intensità carnale dell'incontro negato rappresentato da un'uomo atletico,nudo,che si appoggia con passione sul corpo di una giovane donna bella nell'atto di baciarla.


In realtà,oltre ad una significativa componente erotica,l'artista ha voluto trasmettere in questa sua straordinaria opera,la poesia,la passione,la sessualità,l'estasi,la morte,l'immortale amore,il rifiuto del corpo e della sessualità con la morte,in una dichiarazione eloquente di un'amore senza veli.
 

Alfredo Oliani,figlio di italiani,nacque a San Paolo nel 1906 e qui morì nel 1988,in Italia studiò presso l'Accademia delle Belle Arti di Firenze,e molte delle sue opere si trovano nel cimitero e nella città di S.Paolo.

Ref:http://www.sandrofortunato.com.br - http://fotolog.terra.com.br







Nessun commento:

Loading...