4 agosto 2010

DONNA PERUVIANA RESUSCITA

Lo strano caso raccontato dal quotidiano di Lima "La Repubblica",si verificò il mese di Marzo 2008,a Tayabamaba,un villaggio nella provincia settentrionale del dipartimento de La Libertad,nel nord del Perù,dove Pataz Guizabalo Felicita Viera di 33 anni che soffriva di un cancro diffuso venne dichiarata clinicamente morta da un medico .

Tutto è cominciato un venerdì pomeriggio,quando la donna,madre di quattro figli,di 6,9,12 e 14 anni rispettivamente,accusò dolori alla schiena e allo stomaco.

Trasportata dalla famiglia presso un centro medico della regione,dopo essere stato trattata con dei tranquillanti tornò a casa,ma il giorno dopo la sue condizioni peggiorarono:"Abbiamo visto che lei non respirava,non reagiva a nulla ed era diventata completamente fredda e quindi chiuse gli occhi",raccontò un suo parente stupito.

Chiamarono un dottore per rianimarla,ma ormai era troppo tardi e confermò la sua morte.Tra le lacrime e il dolore,la famiglia ordinò un funerale a casa,scegliendo i suoi abiti migliori.Passarono circa due ore,e proprio quando i parenti avevano avvolto in un sudario il suo corpo e volevano porlo nella bara,così come proposto,aprì gli occhi e cominciò a muoversi con grande sorpresa e stupore dei suoi familiari e vicini di casa.

Poi,la donna raccontò agli esterefatti parenti del suo lungo sonno:“Sentivo tutto quello che succedeva intorno a me e ho pregato Dio di aiutarmi,poi passai per una strada stretta e piena di spine,accompagnata da due anziani vestiti di bianco con cui ho attraversato deserti ed abissi per arrivare poi su un bellissimo prato dove pregai Dio di farmi tornare "indietro", dai miei quattro figli".

"La Muerta", come viene ora chiamata in città da amici e parenti,contattata telefonicamente dall'emittente RPP presso la sua casa,disse visibilmente eccitata che stava bene e di essere tornata alla vita normale per la benedizione di Dio:"Ho appena avuto un mal di stomaco,ma Dio mi ha guarita ridandomi la vita”.

Su questo caso di morte e resurrezzione sospetta,venne aperta un'inchiesta per accertare eventuali resposabilità da parte dei medici.

Fonte:
http://www.rpp.com.pe

Nessun commento:

Loading...