18 aprile 2010

LESBO VAMPIRA

Scavando scavando non si finisce mai di restare stupiti,solo fino a pochi anni fa autodefinirsi un vampiro significava venire eticchettati come malati di mente,oggi al contrario viene definito come uno "stile di vita alternativo".Per la maggior parte dei casi comunque,si tratta di personalità disadattate e con profonde turbe psichiche,che si credono o credono di essere diversi e superiori agli altri;

Ed il caso che segue ne è una conferma,Erin Shatraw una ragazza di 18 anni di Salinas,in California,che incredibilmente cerco' di convincere una ragazzina di 14 anni ad avere rapporti sessuali con lei sostenendo di essere un vampiro;


Secondo il Procuratore Gary Thelander della Suprema Corte della contea di Monterey,la Shatraw era un vecchia e cara amica della madre della ragazza da più di un decennio,la vittima testimoniò di essere stata convinta che la donna fosse realmente un vampiro,avendola notata vestirsi sempre di più in nero,affermò di essere stata minacciata che le avrebbe lanciato un'incantesimo su di lei e la sua famiglia,se non si fosse impegnata in attività sessuali con lei;

La lesbo-vampira dichiaro' ai giudici di aver professato diversi religioni,e di appartenere al movimento neopagano dei Wicca,con credenze associate alla stregoneria,ma negò di aver molestato sessualmente la ragazza.

Una giuria ritenne che non fosse colpevole del reato di violenza sessuale,fu' condannata a sei mesi di prigione dai giudici per molestie sessuali su minori oltre ad essere iscritta nel registro dei “sex offender” come molestatrice sessuale,e assolvendola dal reato di violenza sessuale;

Resta il dubbio se si sia trattato realmente di uno stupro forzato o di sesso consensuale come suggerito dall'avvocato difensore...!!!!

Fatto sta' che dopo il fattaccio,la famiglia della 14enne preferì molto saggiamente trasferirsi in un'altra città...


Nessun commento:

Loading...