21 marzo 2010

IL MISTERO DELLA STANZA 222

Una trama degna del grande regista Alfred Hitchcock,più un'horror che un thriller,dove gli ingredienti "suspence,brivido e mistero" non mancano certamente;

Mill Brook di 29 anni madre di cinque figli,fu vista l'ultima volta da un'addetto dell'hotel Budget Lodge di Memphis alle 7 del mattino del 27 gennaio,e la scomparsa denunciata al locale Dipartimento di Polizia lo stesso giorno dopo che non si presento' neanche a prendedre i suoi figli a scuola,ed in quanto il conto dell'albergo non era stato saldato;

I successivi sopralluoghi nella stanza da parte della polizia e del personale di sicurezza dell'albergo e della sorella che vi si reco' per ritirare gli effetti personali,non portarono a nulla di nuovo,mistero nel mistero,scomparsa nel nulla;

La svolta decisiva avvenne solo questa settimana (Marzo 2010)circa dopo 60 giorni,a causa di forti e nauseanti odori che si stavano propagando al 3°piano dell'hotel.

Dopo estenuanti ricerche onde risalire alla fonte degli sgradevoli miasmi,si arrivo' alla macabra scoperta del cadavere di Mill Brook,ormai in stato di avanzata decomposizione nella stanza che aveva precedentemente occupato,nascosto tra il materasso ed il cassone su cui poggia il telaio metallico del letto.Non vi fu alcun dubbio,secondo la polizia Sony Mill Brook venne uccisa;

Le indagini della squadra omicidi,hanno portato all'arresto del 34enne LaKeith Moody,una delle ultime persone che videro la donna,partner e padre dei bambini,da poco uscito di prigione dopo 10 anni di detenzione e trovato alla guida dell'auto della vittima ed in possesso di una pistola,su cui gravano gravi sospetti,a quanto pare il rapporto tra i due non era piu' rose e fiori;

Piccolo particolare da brivido,dopo la scomparsa la stanza “222” fu' affittata per altre cinque volte ad ignari ospiti che involontariamente dormirono con lo sgradito ospite nascosto,ed anche la pulizia venne eseguita regolarmente numerose volte dal personale addetto;

Tra amanti e cadaveri sotto il letto,la storia si ripete.....


Nessun commento:

Loading...