20 novembre 2009

I KILLER DEL GRASSO

Ancora una storia incredibile,più strana di quanto potessi immaginare.

LIMA - Quattro peruviani Hilario Cudeña Simón,Segundo Castillejos Agüero,Marcos Veramendi Príncipe e Enadina Estela Claudio,sono stati arrestati con l'accusa di crimini contro lo Stato: omicidio a scopo di lucro,associazione a delinquere,detenzione d'armi da fuoco e traffico di droga;

Secondo il generale Felix Murga,responsabile del Dipartimento anti-crimine di polizia "la banda avrebbe ammazzato almeno sessanta persone,la maggioranza contadini",tra le città di Huánuco e Pasco rivelando anche che il loro traffico durava da molto tempo,circa 30 anni.

Il 3 novembre,la polizia arresto' Marcos Veramendi Principe e Enadina Estela Claudio in una stazione degli autobus di Lima con un litro di grasso umano in una bottiglia di soda,che presumibilmente conteneva i grassi fusi,estratti dal corpo di Abel Matos Aranda,ucciso lo scorso 16 settembre;

Sei membri del gruppo rimangono latitanti,tra di loro,il presunto capo-manager Hilario Cudena di 56 anni,che secondo la confessione di Castillejos ha ucciso estraendo grasso umano per più di tre decenni.

Gli arrestati secondo i pubblici ministeri peruviani,agivano più o meno come i 'pishtacos',che deriva da pishtay “quechua” «tagliare a strisce» ,il romanzo di Mario Vargas Llosa "Death in the Andes" si riferisce anche a questo mito andino,persone che attiravano uomini e donne in luoghi solitari per sgozzarli,mangiarne le loro carni e vendere il loro grasso,secondo la storia l'autore di questi crimini era alto,biondo,occhi azzurri e atletico;

Uno degli arrestati,Castillejos di 29 anni,ha condotto la polizia in una valle dove veniva eseguita la mattanza,raccontando di come la banda in rudimentali laboratori,tagliava la testa delle vittime,braccia e gambe,rimuovendo gli organi interni,il grasso lo estraevano dal "petto e dalle cosce" dei corpi appesi a ganci di metallo sopra le candele che riscaldavano la carne,lasciandolo gocciolare in vasche;

Successivamente,il prodotto cosi' ottenuto veniva venduto ad intermediari a Lima e a Huànuco,415 chilometri a nordest di Lima e anche in Europa a circa 15.000 dollari al litro.
Tra i possibili clienti,vi sarebbero anche due non meglio precisati «italiani»,che avrebbero acquistato la sostanza da rivendere poi ad aziende europee,che l'utilizzavano per fabbricare prodotti cosmetici,e dei quali si parla nelle intercettazioni telefoniche effettuate sui cellulari degli arrestati,non escludendo anche l'ipotesi del traffico di organi;

Le Autorità mediche contattate dal The Associated Press,hanno detto che il grasso umano viene usato solitamente per trattamenti anti-rughe -,ma è sempre estratto dal paziente che viene sottoposto al trattamento,in genere dallo stomaco o dai glutei.Ci sarebbe il rischio di una reazione immunologica che potrebbe portare a conseguenze pericolose per la vita,se venisse utilizzato il grasso di qualcun altro,ha riferito il dottor Neil Sadick,professore di dermatologia al Weill Cornell Medical College di New York.

Il Dr.Adam Katz,professore di chirurgia plastica presso l' Università della Virginia,era incredulo su quanto riportato dalla cronaca :
"Non riesco a capire perché ci sarebbe un mercato nero del grasso umano.Non ha alcun senso,perché nella maggior parte dei paesi si tende ad ingrassare così facilmente ed in quantità tale,che le persone sono disposte e pronte a donare";

Insomma,un'atmosfera degna del noto serial killer Ed Gein....

Ma non c'è da meravigliarsi,se si pensa che in America venivano vendute (forse ancora) non solo parti del corpo umano sezionate,ma anche unghie dei piedi e delle mani di cadaveri donati per la ricerca scientifica alle Università,a società farmaceutiche ed ospedaliere,da utilizzare cosi' dicono,per test sperimentali su alcuni farmaci.Che tipi di test ??? non so' ...



Nessun commento:

Loading...