22 febbraio 2010

IL VAMPIRLA DI VIRGINIA BEACH

Sembra inverosimile,anche questa storia pare uscita da un film dell'orrore.In effetti,anche se il fatto accadde 14 anni fa,nulla è cambiato e la storia si ripete con nuovi pseudo-vampiri e vittime innocenti;

Il 17 gennaio del 1996 (bel numero il 17 non sembra ?),John Christopher Bush un' auto-proclamato vampiro(da non confondersi con l'ex-presidente George W.Bush),venne arrestato a Virginia Beach,in Virginia,per aver aggredito sessualmente giovani ragazze minorenni tra i 13 e i 16 anni,facenti parte del suo clan,utilizzando come richiamo un gioco di ruolo chiamato Vampire:The Eternal Struggle;

Nel 1997,spogliato del suo abbigliamento gotico,lenti a contatto rosse,la faccia dipinta di bianco,dei denti finti e del nero mantello,il 26enne vampiro,che di giorno lavorava come termo-idraulico,nel mese di settembre comparve in stato di detenzione nell'aula del tribunale,questa volta pero' indossando non abbigliamento in stile gotico,ma una bella tuta arancione secondo lo stile carcerario;

Sbianco' del tutto in maniera naturale,quando ascolto' i 30 capi d'accusa e relativa sentenza:indecenti molestie sessuali,violenza sessuale ai danni di 8 ragazzine e tentata violenza sessuale,crimini contro la natura,induzione alla criminalità,ecc.....e condannato a 26 anni di carcere;

Durante il processo,le circa 30 ragazze del clan,testimoniarono che ebbero la promessa di poter diventare vampiri avendo rapporti sessuali con lui o di lasciarsi mordere,e la possibilità di avere tutto ciò che non hanno mai avuto nella vita:immortalità,ricchezza e potere;

Per gli esperti,questa è la fascia di età più influenzata da correnti sotterranee occulte,quando un mix di ribellione adolescenziale,agitazione ed insicurezza rende i ragazzi vulnerabili;

e il mito continua.......

Nessun commento:

Loading...