20 ottobre 2009

VENDUTO UN CASTELLO DI DRACULA

La notizia è di pochi giorni fa,il castello di Schenkendorf,dello scomparso Ottomar Rodolphe Vlad Dracula,principe Kretzulesco,ultimo discendente della celebre famiglia che ispiro' l'omonimo romanzo allo scrittore irlandese Bram Stoker,è stato venduto all'asta,per la meta' del valore di mercato;


Acquistato nel 1995,il palazzo di Schenkendorf,presso un villaggio di circa mille abitanti nel comune di Brandeburgo,a circa 30 Km a sud di Berlino,(un edificio in stile neoclassico di solito erroneamente indicato come un castello) che si erge su una tenuta di 50.000 metri quadrati,comprendeva 46 stanze circa,un giardino d'inverno,un ristorante interno,una fabbrica di birra,la casa delle guardie ed una collezzione di bare,calessi,carri funebri ed altri reperti storici,e' stato aggiudicato per 268 milioni di euro ad una societa' immobiliare di Dresda,il prezzo di partenza era di 535 milioni di euro.

In base a quanto riportato a suo tempo dalla stampa tedesca,il Dracula di Brandeburgo,Ottomar Rodolphe Vlad Dracula,principe Kretzulesco,considerato il discendente del piu' famoso vampiro del mondo,nacque a Berlino il 10 ottobre 1940,si spense il 17 Novembre 2007 a 67 anni,vittima di un tumore al cervello,in un modesto appartamento nella localita' di Koenigs-Wusterhausen,a sud-est di Berlino,tra le braccia della sua giovane sposa,dalla quale ha avuto un figlio maschio,battezzato con lo stesso nome del padre -Ottomar Rodolphe Vlad Dracula Junior,Principe di Kretzulesco's - “Otti” per i familiari,che ha celebrato il suo primo compleanno nel dicembre 2007,cosi' la dinastia continua;

Fornaio prima,proprietario di un ristorante e antiquario poi a Berlino Ovest nel 1978,nelle sue vene tuttavia,non scorreva il sangue di Vlad Tepes Dracula,principe di Wallachia (1431-1476),il terribile tiranno detto «l'impalatore» .Otto o anche Ottomar Berbig,questo il suo vero nome,il titolo lo aveva acquisito perché venne adottato nel 1986 dalla principessa rumena Ekaterina Olympia Kretzulesco's Caradja,spentasi nel 1990,sorella di sangue di Vlad III di Valacchia (1431-76),meglio noto come Vlad l'Impalatore;

L'anziana centenaria,priva di discendenza diretta,temeva di morire senza poter assicurare la continuita' dinastica di Vlad Tepes.(in alcuni siti tedeschi o come in (http://www.thaindian.com/newsportal/tag/otti) si dice che la principessa Ekaterina Olympia Kretzulesco's Caradja e Ottomar Berbig siano stati sposati,altri parlano di adozione ?)

Il "Principe Ottomar" abbraccio' la sua nuova identità con entusiasmo:comprò il castello,che divento' il centro delle sue eccentriche attivita' sociali,si mise in affari,raggiungendo presto una certa notorietà.Purtroppo,quando sua madre adottiva (?) mori' nel 1990,lascio' ben poco denaro,e nel tentativo di raccimolare 750milioni necessari per il ripristino della suo palazzo,si lancio' in diverse iniziative cercando di sfruttare il nome di Dracula;

Tra le tante,diede avvio alla produzione di vino etichettato "Dracula",ma perse la causa in un tribunale di Monaco di Baviera,che stabili' che non aveva alcun diritto legale sul nome,marca o immagine di Dracula,idem in un'altra causa per la commercializzazione di grappa con lo stesso nome;Anche i suoi tentativi,di entrare nel mercato della musica pop come cantante incidendo un CD chiamato Song of Dracula,furono deludenti;

Ad un certo punto,stufo della burocrazia e dell'elevata imposizione fiscale,anche per evitare la scomparsa del comune di cui era stato eletto consigliere,dichiarò addirittura la nascita e l'indipendenza simbolica del “principato di Dracula” ,con bandiera,inno e tanto di cartelli stradali nei terreni di sua proprieta,istituì un gabinetto di governo ombra per diventarne il primo presidente,con la possibilità di acquistare "cittadinanza onoraria" (per quaranta dollari!),con targhe di immatricolazione per autoveicoli e stampando anche francobolli e tanto di passaporti,manco' solo il conio di monete,tutti tentativi ostacolati da parte dello Stato che,con un'insolito senso dell'umorismo,minaccio' una difesa "con l'aglio" contro i suoi obiettivi per l'indipendenza.

Ma fu' anche un buon santo,come si suol dire,organizzo' continue feste e serate medioevali,mise la sua propietà a disposizione della Croce Rossa tedesca per la "donazione di sangue",con migliaia di donatori volontari,raccogliendo più di 3.000 litri di sangue,raccolse anche fondi per un orfanotrofio in Romania,mentre l'annesso ristorante distribuiva "menu vari e salsicce alla Dracula" farcite con aglio e sangue;

Negli ultimi anni,dal punto di vista finanziario le cose continuarono ad andare male,tanto che poi il castello venne venduto all'asta;

Sono riuscito a recuperare questo video,girato nel novembre 2004,in cui vengono mostrati parte degli interni del Castello di Schenkendorf,con l'annesso ristorante e forse una delle ultime interviste allo scomparso Ottomar Rodolphe Vlad Dracula,principe di Kretzulesco,è in tedesco...pazienza

Nessun commento:

Loading...